Amarcord

Non ho mai pensato che questo film fosse carnevalesco, ma è possibile discutere a riguardo. Mi piace amarcordpensare che si tratti di un modo surrealistico per comprendere come la propria memoria possa distorcere la storia e di tutto ciò che si è sognato o del quale si aveva o ha paura. Queste memorie si evolvono all’interno delle caricature delle persone, dei loro comportamenti e caricature delle situazioni. Non possiamo apprezzare solo i ricordi di Federico, ma anche i ricordi ipotetici delle persone che lo circondavano un tempo.

Si dice inoltre che questo sia stato il film più ‘accessibile’ di Fellini. Bene, avevo 15 anni quando l’ho visto per la prima volta, e ancora oggi è uno dei miei preferiti. Dopo circa 10 film di Fellini, lessi che questo film si era aggiudicato l’Oscar come miglior film straniero, e non me lo sarei mai aspettato, ma penso sia un riconoscimento meritato. Le differenti scene surrealistiche restano in mente per decenni. Divertente, tragico, oppressivo (l’imminente arrivo del fascismo, quindi la maggior parte del film è stato ambientato appena prima della seconda guerra mondiale), nostalgico e poetico. All’interno del film sono presenti spunti in grado di attrarre chiunque (e di qualsiasi età), ma Fellini non scende a compromessi. Se questo film fosse stato girato a un passo più rapido, non sarebbe stato possibile apprezzarne i dettagli, la fotografia e la musica (Nino Rota). Non perdete tempo a cercare una trama.

La cinematografia (Giuseppe Rotunno) può essere paragonabile ad alcuni dei film di Mike Nichols (Catch-22 (1970), Carnal Knowledge (1971) e Graduate (1967)). Rotunno lavorò con Mike Nichols in tre film: Carnal Knowledge, Regarding Henry e Wolf. E con Fellini in nove film (come per esempio Cla città delle donne (1980)). Non so se questo sia importante, ma si dice che Fellini abbia avuto una conversazione con Mike Nichols durante la produzione di Catch-22. Non riesco a pensare a molti film che siano paragonabili a questo favoloso collage di eventi che si svolgono apparentemente durante primavera, estate, autunno e inverno per poi terminare in primavera e concludere una sorta di ciclo (generazione?) accompagnato da una stupenda musica peculiare.

Comments are closed.